Secco non riciclabile

L'impianto di trattamento del secco non riciclabile di Lovadina di Spresiano, che occupa un’area di circa 115.000 mq, riceve varie tipologie di rifiuto, in particolare il rifiuto secco non riciclabile raccolto da Contarina nel territorio servito, per un totale di circa 30.000 tonnellate all’anno.
Il rifiuto secco non riciclabile viene sottoposto ad operazioni di triturazione, deferrizzazione e vagliatura in modo da raffinarne la qualità, separare le frazioni che possono avere destinazioni specifiche ed ottenere quindi un materiale che viene trasformato in CSS/CDR, ovvero Combustibile Solido Secondario - Combustibile Da Rifiuti.
Tale prodotto, che si configura ancora come rifiuto, deve rispettare caratteristiche chimico-fisiche fissate dalle norme internazionali di settore ed è sottoposto a procedure di campionamento ed analisi continuative. 


ciclo secco

 

IMPIANTO FOTOVOLTAICO
Da giugno 2012 sulla copertura di uno dei capannoni dell'impianto è in funzione un parco fotovoltaico da circa 600 kWp, costituito da 2520 pannelli in silicio.
I pannelli coprono una superficie di 3680 mq e producono complessivamente circa 600.000 kWh/annui, pari all'energia necessaria a circa 200 case e che copre il fabbisogno medio di 800 persone.
Tutta l'energia prodotta è utilizzata in azienda per alimentare sia i macchinari che gli uffici, arrivando a coprire quasi 1/3 dell'intero fabbisogno del sito.

PANNELLI FOTOVOLTAICO

 

 


MODULISTICA

Autorizzazione all'esercizio polo di lovadina

INFOLINE

(lun-ven 8.30/18.00, sab 8.30/13.00)
gratuito solo da telefono fisso


da cellulare, chiamata a pagamento:
+39 0422 916500