News

Torna a tutte le news

ECOCENTRO ZONALE: DAL 30 NOVEMBRE PARTE LA SPERIMENTAZIONE

Prende il via una sperimentazione che coinvolge gli EcoCentri presenti a: Breda di Piave, Maserada sul Piave, San Biagio di Callalta, Silea, Monastier di Treviso e Zenson di Piave.
In questi sei Comuni il servizio offerto dagli EcoCentri cambia e viene organizzato in rete per ridurre le attese, contrastare i furti e garantire la sicurezza di tutti: cittadini e personale presente. Spesso, infatti, i rifiuti portati in queste strutture sono oggetto di furti e vengono prelevati da persone non autorizzate, alimentando il traffico illecito di rifiuti.

Per contrastare in maniera più efficace questo fenomeno, in accordo con le Amministrazioni Comunali coinvolte, dal 30 novembre nei sei Comuni coinvolti dalla sperimentazione gli EcoCentri vengono riorganizzati con nuovi e più ampi orari di apertura, controlli maggiori da parte della vigilanza privata, ingressi su prenotazione per le aziende.

Le utenze domestiche possono andare in tutti gli EcoCentri presenti nella zona, nell'orario di apertura a loro più comodo: infatti, ogni giorno (eccetto il venerdì, giorno di chiusura di tutte le strutture) in questi sei Comuni c'è un EcoCentro aperto a cui rivolgersi. In questo modo, viene garantito alla cittadinanza un servizio continuato dalle 8.30 alle 17.30.
Invece, sia le famiglie che accedono all'EcoCentro con autocarri (es. furgoni) perchè hanno svariati rifiuti da conferire, sia le aziende accedono all'EcoCentro zonale su prenotazione e in orari riservati appositamente per loro. In questo modo non si creano code né lunghe attese.

L’EcoCentro a Breda di Piave, situato in via Volta - loc. Pero, diventa la struttura di riferimento zonale per tutte le utenze dei sei Comuni coinvolti nella sperimentazione. Solo qui si possono portare: RAEE - rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (piccoli elettrodomestici, frigoriferi, lavatrici, televisori, neon), inerti e pneumatici. Questi, infatti, sono i rifiuti più problematici, frequentemente oggetto di furti o che necessitano di controlli particolari.
Inoltre, grazie alle sue ampie dimensioni, l'EcoCentro zonale è stato potenziato con due nuove raccolte rivolte solo alle famiglie, che qui  possono portare anche lana di vetro/roccia e guaina catramata, previa autorizzazione rilasciata da Contarina.

All’EcoCentro zonale di Breda di Piave, si affiancano cinque EcoCentri satellite situati a: Maserada, Monastier, San Biagio - Spercenigo, Silea e Zenson. Possono accedervi solo le utenze domestiche per portare i rifiuti più comuni, come: vegetale, cartone, ingombranti, legno, metallo, indumenti, olio alimentare, ecc., sempre nel rispetto dei limiti quantitativi previsti

Per conoscere i nuovi orari di apertura o per ulteriori informazioni su questa sperimentazione, consultare la pagina specifica cliccando qui.

 


INFOLINE

(lun-ven 8.30/18.00, sab 8.30/13.00)
gratuito solo da telefono fisso


da cellulare, chiamata a pagamento:

+39 0422 916500
+39 0382 083162